università milano

Al termine del periodo dedicato agli esami, a febbraio la didattica università ripartirà “in modalità mista, con presenza al 50% in aula”.

L’annuncio arriva dal ministro dell’Università e della ricerca, Gaetano Manfredi, che spiega di aver “sollecitato i rettori a predisporre piani per la riapertura dell’attività”

Dopo il consueto periodo di esami, “la ripresa della didattica universitaria avverrà dalla seconda metà di febbraio: ho sollecitato i rettori a predisporre piani per la riapertura dell’attività a febbraio. Il nuovo Dpcm consente di poter tornare secondo lo schema settembre” dunque con “didattica mista con presenza al 50% in aula”. Così Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della ricerca, durante una videoconferenza dell’ateneo di Bologna. “Ovviamente ci sarà una valutazione con i comitati regionali perché l’Università impatta molto sul sistema dei trasporti”.

Università, Manfredi: “Disponibili a proroga anno accademico”

Il ministero è disponibile: se ci sarà una richiesta da parte della conferenza dei Rettori di operare una proroga, questo sicuramente sarà in attenzione del ministero e provvederemo di conseguenza. Credo che sarà una decisione dei prossimi giorni”. Così Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della ricerca, durante una videoconferenza dell’ateneo di Bologna, risponde a una domanda su una eventuale proroga dell’anno accademico.