RIAPERTURE: il Castello Sforzesco riapre i battenti e con esso torna visitabile l'ultima Pietà di Michelangelo
RIAPERTURE: il Castello Sforzesco riapre i battenti e con esso torna visitabile l'ultima Pietà di Michelangelo

RIAPERTURE: il Castello Sforzesco riapre i battenti e con esso torna visitabile l’ultima Pietà di Michelangelo

Con grande felicità possiamo finalmente annunciarvi che anche i Musei del Castello Sforzesco hanno riaperto. Ma le soprese non finiscono qua! Insieme alla riapertura, si annunciano delle novità.

In particolare, il Museo dei Mobili e delle Sculture Lignee e la Pinacoteca si sono arricchiti di alcune acquisizioni che hanno permesso il riallestimento di intere sezioni ripensate intorno ai nuovi capolavori.
Nella sala della scultura lignea rinascimentale un San Gioacchino di Pietro Bussolo fa bella mostra di sé tra i capolavori di Giacomo del Maino, mettendo in dialogo due dei più grandi esponenti della scultura lignea lombarda.
Nella sezione della Wunderkammer sono presentate tre preziose coppe in avorio intagliato, del XVII secolo, e un San Bartolomeo, in marmo, di poco precedente, che riprende il celebre scorticato di Marco D’Agrate (1562) nel transetto del Duomo di Milano.
Nella sezione del mobile di fine Ottocento, che documenta il passaggio tra lo stile orientalista e la nascita del Liberty, una cornice intarsiata in legno, con dettagli in pergamena, peltro e rame, arricchisce la collezione di opere di Carlo Bugatti, eccentrico ebanista di fine Ottocento, ed è esposta accanto agli arredi di Eugenio Quarti e Carlo Zen, i ferri di Alessandro Mazzucotelli e i tessuti di Duilio Cambellotti.
Infine, nella Pinacoteca, viene presentata, nella sala XX, dedicata alla cultura gotica lombarda, una tavola raffigurante Sant’Agostino, di Michelino da Besozzo, uno dei principali protagonisti del gotico internazionale.

Dal 16 febbraio è inoltre di nuovo visitabile la Pietà Rondanini di Michelangelo.  Prenotazione consigliata

Orari:  Martedì – Venerdì, ore 10-17.30 (ultimo ingresso ore 17)
La Biglietteria chiude alle 16.30.  Prenotazione consigliata

MOSTRE PRESENTI

Giuseppe Bossi e Raffaello al Castello Sforzesco di Milano (9 febbraio-30 maggio 2021)
Cortile delle Armi, Sale dell’Antico Ospedale Spagnolo
Orari: martedì-venerdì ore 10-17.30 (ultimo ingresso ore 17). Ingresso gratuitoPrenotazione consigliata

MOSTRE IN ARRIVO

Il corpo e l’anima, da Donatello a Michelangelo. Scultura italiana del Rinascimento ( 11.06.2021 a 26.09.2021)                                                                                        La mostra, in collaborazione con il Louvre di Parigi, è dedicata alla scultura italiana del Rinascimento, da Donatello a Michelangelo (1460-1520 circa). L’esposizione si propone di evidenziare, attraverso la scultura, in dialogo con le altre arti (pittura, disegni, oggetti d’arte), i principali temi che percorrono l’arte italiana nella seconda metà del Quattrocento, fino ad arrivare al momento di apogeo del Rinascimento, con uno dei maggiori creatori della storia dell’arte, Michelangelo.