Pinacoteca di Brera guide speciali

Il progetto promosso da Amici di Brera e Club Itaca Milano, per avere un punto di vista diverso dall’arte

(ANSA) Emozionarsi, leggere e spiegare un’opera d’arte con lo sguardo diverso di chi vive un momento di disagio psichico e proprio per questo è in grado di cogliere sfumature insolite e inedite. Per la prima volta in Italia le guide di un museo sono state scelte tra persone che vivono una situazione di disagio psicologico.

Questo laboratorio, ‘Per la Mente, con il Colore’, presentato oggi, è stato promosso da Amici di Brera e Club Itaca Milano (centro per lo sviluppo dell’autonomia socio-lavorativa di persone con una storia di disagio psichico;) in collaborazione con l’Unità di Psicologia Clinica Asst Santi Paolo e Carlo di Milano e Dipartimento di Scienza della Salute. Insieme stanno formando le guide speciali per il pubblico della Pinacoteca di Brera.

“E’ un progetto unico forse nel mondo – ha detto Alessandra Montalbetti, degli Amici di Brera – Ci siamo confrontati anche con il Metropolitan Museum di New York e non hanno mai fatto nulla del genere”. Il laboratorio è già stato avviato da tempo e la sua concretizzazione è legata ovviamente alla emergenza sanitaria.
Nelle varie fasi precedenti le persone del Club che hanno aderito, una quindicina, hanno potuto ‘studiare’ i quadri per loro selezionati tra quelli della Pinacoteca, elaborare le loro impressioni e discuterne. Quando saranno pronti e la Pinacoteca riaprirà saranno organizzati periodicamente, forse ogni sabato, i giri con queste guide speciali.

“A me è stato proposto il quadro di Giacomo Ceruti il ‘Portarolo’ e la mia prima impressione è stata di compassione per quel bambino seduto, accanto ad una cesta – ha raccontato Marco Della Santa, una delle persone coinvolte nel progetto – Poi ho analizzato che messaggi mi trasmetteva: la durezza della vita, la povertà, la rassegnazione, la stanchezza del bambino, infine ho provato a ridisegnarlo io, ho imbrattato qualcosa, non mi piaceva, ma poi mi sono sentito leggero come se si fosse portato via le cose brutte nella mia testa”.Il progetto potrebbe allargarsi anche alle altre 15 sedi del Club Itaca in Italia.

(ANSA.it)

APPUNATMENTI IN CORSO ALLA PINACOTECA

In tempi di pandemia, chiusure forzate e sfilacciamento del tessuto sociale, l’edizione 2021 di MuseoCity (dal 2 al 7 marzo) propone il tema “I musei curano la città”.
La Pinacoteca risponde attraverso un nuovo video di “Brera on Air” che racconta un progetto speciale: “Un museo a casa tua”. Un anno fa, durante il primo lockdown, vi avevamo invitato a scegliere l’oggetto più importante che custodite nella vostra abitazione, per riflettere sul significato del collezionare (esperienza che ciascuno di noi sperimenta nella propria vita) e sul ruolo del museo come grande casa che raccoglie i tesori della collettività.
Il direttore James M. Bradburne introduce le immagini degli oggetti selezionati e le voci che ne raccontano le storie.