Taxi volanti milano malpensa
Ph-Walle Mobility

La startup italiana Walle Mobility ha lanciato l’idea di taxi volanti, in collaborazione con Jaunt Air Mobility, azienda americana che produce elicotteri elettrici con tecnologia Vtol, le due aziende vogliono ottenere un servizio ipertecnologico ma sostenibile.

Milano potrebbe diventare una tra le poche città al mondo a vedere volare nei propri cieli dei futuristici taxi volanti.

taxi volanti che collegheranno in soli 15-18 minuti Milano Centrale con l’aeroporto di Malpensa. Per compiere questa tratta in auto ci vogliono normalmente circa 45 minuti condizioni di traffico, figuriamoci quando si resta imbottigliati nel traffico. Il futuristico progetto, chiamato Walle Air, è nato dalla collaborazione tra una start up italiana, la Walle Mobility, e un’azienda americana che produce elicotteri elettrici progettati appositamente per percorrere tratte interurbane brevi.

I taxi volanti

«Nella nostra visione spostarsi attraverso i nostri cieli sarà tanto semplice quanto muoversi in strada. Vogliamo lanciare il primo servizio di taxi-aerei entro 5 anni». A dirlo è Domenico Gagliardi, founder e CEO di Walle Mobility, scelto lo scorso marzo da Forbes Italia come uno dei 100 Under 30 leader del futuro per la categoria “Manufacturing & Industry”.
Wall Air è il progetto attraverso cui la sua azienda di visionari punta per lanciare sul mercato italiano il trasporto di persone via taxi-aerei, con decollo e atterraggio in verticale (Vtol) per rotte interurbane inferiori ai 50 chilometri. Si tratta di velivoli elettrici (o ibridi in una prima fase) da 3-4 posti. L’obiettivo è costruire entro il 2024 il primo vertiporto, con il lancio del servizio previsto per l’anno successivo.