hayez Luigi XIV e Mademoiselle de La Vallière

L’opera perduta “Luigi XIV e Mademoiselle de La Vallière” di Hayez è stata ritrovata a Milano. 

L’opera perduta “Luigi XIV e Mademoiselle de La Vallière”, olio su tela, di Francesco Hayez è stata ritrovata a Milano, tra i beni di alcuni collezionisti privati.

L’opera era stata originariamente esposta a Brera e lì era rimasta fino al 1838, nello stesso luogo dell’opera più famosa dell’artista Francesco Hayez: “Il bacio”.

Le tracce del quadro “Luigi XIV e Mademoiselle de La Vallière” erano perse da più di un secolo, finché gli esperti della casa di aste Il Ponte, chiamati per una valutazione, non l’hanno rinvenuta in un magazzino, dove era stato riposto dai proprietari ignari del suo valore.

“Capita spesso che collezionisti privati abbiamo tra i loro soggetti opere di cui non sanno riconoscere il valore, per questo è molto importante affidarsi ad esperti. – Queste le parole di Matteo Gardonio, capo dipartimento di dipinti e sculture del XIX e XX secolo del Ponte – Questo olio su tela era ormai stato dato per perduto, ritrovarlo è una grande gioia, colpisce soprattutto per il suo cangiantismo cromatico, utilizzato nelle vesti e nei costumi dell’epoca.”

L’opera, stando a quanto comunicato, sarà messa all’asta il prossimo 16 giugno durante un evento che si terrà a Palazzo Crivelli, dove saranno battuti anche altri capolavori dell’Ottocento italiani, tra cui Mosé Bianchi, Ettore Tito, Pompeo Mariani, Francesco Paolo Michetti, Luigi Chialiva.