canone rai

Era il 2015 quando, attraverso la legge di Stabilità, si introduceva l’obbligo del pagamento del Canone Rai direttamente nella bolletta elettrica. Il provvedimento era stato preso con lo scopo di fermare l’evasione fiscale dell’imposta per la televisione pubblica. Così, i 90 euro totali della tassa, sono stati divisi in 10 mensilità da 9 euro l’una e inseriti tra le voci della bolletta della luce.

Tutto questo, però, potrebbe presto cambiare. Stando alle prime anticipazioni (riportate dai principali quotidiani di informazione nazionale), una delle norme contenute all’interno del disegno di legge sulla Concorrenza, che il Governo dovrà approvare entro la fine di luglio 2021, potrebbe prevedere proprio l’abolizione del pagamento del Canone Rai direttamente dalla bolletta elettrica.

La motivazione del provvedimento

Alla base della motivazione ci sarebbe l’impegno, preso dal Governo italiano direttamente con l’Europa e riportato all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), che riguarda la cancellazione dell’obbligo per i venditori di elettricità di raccogliere tramite le bollette somme che non sono direttamente correlate all’energia. Il Canone Rai rientrerebbe a pieno titolo in queste voci da cancellare.

I possibili scenari

Quella dell’abolizione del Canone Rai in bolletta, al momento in cui scriviamo, resta solo un’ipotesi. Non è detto, infatti, che la norma trovi spazio fin da ora all’interno del testo che sta preparando il Governo. Quello sulla concorrenza è ancora un disegno di legge che, se è vero che in base agli impegni presi con l’Unione Europea deve essere approvato dal Consiglio dei ministri entro la fine di luglio 2021, è vero anche che lascia spazio per la sua adozione definitiva fino alla fine del 2022. Alcune novità potrebbero essere quindi introdotte più avanti.

Come organizzazione di consumatori, auspichiamo che la norma venga confermata nell’ottica di rendere le bollette dell’elettricità più trasparenti a tutto vantaggio dei cittadini. Inserire voci di costo aggiuntive nelle bollette non fa che rendere poco chiaro l’effettivo importo che paga l’utente per l’utilizzo dell’energia. Come avviene per i cosiddetti oneri di sistema sui quali è intervenuta anche l’Autorità garante della concorrenza e del mercato.

Visto l’importanza per i consumatori di questo e degli altri interventi contenuti nel disegno di legge sulla concorrenza, Altroconsumo continuerà a seguire da vicino l’iter di approvazione della legge, con l’obiettivo di portare nel dibattito che seguirà le priorità dei consumatori.

Canone Rai: tutte le regole ora in vigore

Ma, nell’attesa di capire se questi cambiamenti ci saranno davvero, come faccio a distinguere l’importo del Canone da quello della luce? Se ho due contratti della luce, devo pagare due volte il Canone? Qui, trovi le risposte a questi e altri dubbi comuni sul pagamento della tassa per la televisione pubblica.

Il Canone Rai molto probabilmente verrà eliminato dalla bolletta elettrica. A stabilirlo potrebbe essere una delle norme contenute all’interno del disegno di legge sulla Concorrenza che il Governo dovrà approvare entro la fine di luglio 2021. Alla base del provvedimento uno degli impegni che l’Italia ha preso con l’Unione Europea all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).