mostra bulgari milano piazza duomo

METAMORFOSI ARTISTICHE – Interpretazioni nell’Arte e Design

Direzione artistica: Alba Cappellieri

La metamorfosi è l’atto più rivoluzionario e profondo nella vita di una persona, di una società, del mondo, e l’arte e il design ne sono i principali interpreti. Pertanto Bulgari ha chiesto a cinque artisti di rappresentare la propria idea di metamorfosi. Qui il serpente rappresenta un simbolo di rinascita, l’arte e il design sono paradigma di contemporaneità e la bellezza di dinamismo interiore.

 A partire dal 6 ottobre la capitale della moda e del design rivela, proprio nel cuore della città in Piazza Duomo.

Bulgari ha invitato il pluripremiato media artist e regista Refik Anadol a realizzare un’opera ispirata al concetto di metamorfosi: una scultura multisensoriale, pensata per celebrare uno dei pezzi più iconici del brand, ma con un accento contemporaneo. «Siamo orgogliosi di celebrare il talento di un artista internazionale come Refik Anadol che ha saputo interpretare magistralmente il concetto di metamorfosi. Ancor più felici che questo accada a Milano, la città che dall’inizio dell’anno stiamo omaggiando con una serie di eventi volti a nutrire il rilancio della vita culturale lombarda. Bulgari vuole partecipare al Rinascimento della città che più di tante altre ha sofferto per la pandemia: insieme a Londra, Parigi e Mosca fa parte di quei posti sui quali vogliamo concentrare le nostre energie». La nuova opera di Refik Anadol si sposa con il dna di Bulgari, marchio di lusso e al tempo stesso di design. «Ogni oggetto iconico che abbiamo in mente è stato creato a Milano, l’alfiere del design, e noi stessi siamo una azienda che ha una forte vocazione in questo senso», spiega Babin.

Per rafforzare questo omaggio a Milano e alla collezione Serpenti il negozio Bulgari di Via Montenapoleone ospiterà nello stesso periodo una mostra con alcune delle più significative creazioni Serpenti, retrospettiva aperta al pubblico che spazierà dai primi modelli di orologi Serpenti Tubogas, risalenti alla fine degli anni ’40, ai sontuosi bracciali-orologio degli anni ’60.

Sarà Piazza Duomo a ospitare l’opera d’arte accessibile al pubblico dal 4 al 31 ottobre e che sarà inaugurata il 6 ottobre con un evento che avrà come protagonisti, oltre allo stesso artista, Babin e una madrina d’eccezione, Chiara Ferragni.

Potete prenotare la vostra visita attraverso il link https://events-bulgari.force.com/s/?language=it