BACHECA-ANNUNCI

Classica: i Pianeti di Holst e il duo pianistico Kuroda-Schieppati domenica 4 marzo allo Spazio Teatro 89 di Milano

Pubblicato 4 mesi fa by andrea1968

€7.00

MILANO – Per una volta, l’auditorium di via Fratelli Zoia 89 sarà più Spazio che Teatro: assecondando, infatti, il significato astronomico della parola “rivoluzione” (uno dei tre temi che caratterizzano la stagione in corso della rassegna di classica “In Cooperativa per Amare la Musica”), ovvero quello di moto di rotazione dei corpi celesti intorno a un centro di gravità, la sala polifunzionale di via Fratelli Zoia si trasformerà, domenica 4 marzo (ore 17; ingresso 5-7 euro), in un planetario sonoro, grazie all’esecuzione della Suite The Planets del compositore inglese Gustav Holst (nella rara e particolarissima versione originale per due pianoforti), illustrati da proiezioni di immagini e introdotti da brevi ma esaurienti annotazioni sul sistema solare a cura del professor Giuseppe Gavazzi, ordinario di astrofisica all’Università Milano Bicocca.
La composizione di Holst, sicuramente debitrice per tanti aspetti stilistici del “Sacre du Printemps” stravinskiano (del 1912 il Sacre, degli anni tra il ‘14 e il ‘16 i Pianeti), rivela gli interessi dell’autore per l’astrologia e la teosofia. Ebbe immediata fortuna presso il pubblico e fu poi fonte di ispirazione per tanta musica dei decenni successivi, in particolare nell’ambito delle colonne sonore cinematografiche, nonché importante esempio per quello che sarà il linguaggio del minimalismo.
A interpretare questa trascinante “Space Odyssey” sarà il duo pianistico composto, di recente, dalla giapponese Aki Kuroda e da Luca Schieppati: un incontro tra culture diverse e lontane nel segno di una profonda affinità spirituale.

Aki Kuroda, nata a Osaka (Giappone), si è diplomata in pianoforte alla Tokyo National University of Fine Arts and Music nel 1982, per poi iniziare la sua carriera di pianista. Tra i suoi riconoscimenti più importanti figurano il primo premio al 23° Concorso di musica francese nel 1993 in Giappone; il premio speciale per l’interpretazione al Concorso Xavier Montsalvatge nel 1995 in Spagna; il primo premio al Concorso di musica contemporanea nel 1997 in Giappone.
Si è dedicata, in particolare, alle opere di compositori del Novecento quali Toru Takemitsu, Regis Campo (di cui ha eseguito la prima del Concerto per pianoforte) e soprattutto Astor Piazzolla. Si è esibita anche con importanti orchestre quali la Tokyo Symphony Orchestra e la Kanagawa Philharmonic Orchestra. Ha eseguito, inoltre, adattamenti per pianoforte solo di brani degli Emerson, Lake & Palmer, lodati dallo stesso Keith Emerson. Nel 2002 ha lavorato con Nobuo Uematsu alla colonna sonora del videogioco Final Fantasy X, di cui ha registrato la Piano Collection. Attualmente risiede a Milano. Nota per la sensibilità e la raffinatezza che infonde nelle sue esecuzioni, Aki Kuroda si esibisce non solo in ambito classico e contemporaneo, ma è anche molto apprezzata nelle interpretazioni di musica popolare, tango, jazz e per la sua grande capacità di improvvisazione.

Luca Schieppati, concertista, didatta e organizzatore di eventi musicali, è musicista onnivoro e polimorfo, insofferente ai ruoli e agli schemi predefiniti. Come pianista, ha eseguito un vastissimo repertorio solistico e da camera, con particolare attenzione ad autori e brani di rara esecuzione, anche su strumenti antichi. Svolge un’intensa attività concertistica insieme a cantanti d’ogni forma e d’ogni età ed è titolare della cattedra di Pianoforte principale presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, dove cerca di interpretare il suo ruolo favorendo la condivisione di competenze tra generazioni diverse e stimolando il libero sviluppo della personalità di ogni giovane artista. Ritenendo che la musica possa e debba far parte della vita di tutti, da ormai quasi vent’anni dilapida il proprio tempo organizzando concerti, da lui intesi non come museale ripetizione e conservazione di un repertorio, bensì quali momenti di incontro e di scambio di idee, capaci di suscitare più domande che risposte.

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.

Biglietti: intero 7 euro; ridotto 5 euro.

Domenica 4 marzo 2018, ore 17 – Rassegna “In Cooperativa per Amare la Musica”
Rivoluzioni planetarie – Aki Kuroda (pianoforte) e Luca Schieppati (pianoforte)

Programma
Gustav Holst (1874-1934): The Planets, Suite op.32 (trascrizione dell’Autore per due pianoforti)
Mars, the Bringer of War;
Venus, the Bringer of Peace;
Mercury, the Winged Messenger;
Jupiter, the Bringer of Jollity;
Saturn, the Bringer of Old Age;
Uranus, the Magician;
Neptune, the Mystic.

Dettagli Annuncio
  •   ID Annuncio : 19651
  •   Attività Culturali
  •  
    SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.Milano,Lombardia,201530240914901http://www.spazioteatro89.org
Simple Share Buttons
X