finale champions league

Evento benefico organizzato insieme a Xavier Zanetti e alla sua fondazione

La data è il 25 maggio, in attesa della finale Champions League di Milano.

Andrea Bocelli e Javier Zanetti hanno segnato l’anno scorso il conto alla rovescia verso ExpoMilano2015.

Bocelli in musica, dedicando in piazza Gae Aulenti un inno all’evento allo scoccare di un anno esatto al momento del via per poi esibirsi sul palco in piazza Duomo la sera prima dell’apertura del Primo Maggio’15.

finale champions league

Javier Zanetti, ex capitano e bandiera dell’Inter, giocando per la prima volta a . dopo l’addio al club in una partita che lo scorso maggio incrociò solidarietà e calcio in nome dell’Esposizione Universale.


finale champions league


Adesso le loro strade tornano a incontrarsi anche nel 2016.

Infatti, il sogno di entrambi è un evento come simbolo di gemellaggio tra la fondazione benefica di Javier Zanetti e di quella della star, che il 25 maggio avverrà a due passi dal Cardo in attesa della finale Champions League in programma a San Siro il 28 maggio.

L’obiettivo degli organizzatori è far rivivere grazie a questo concerto una parte dell’Expo con la riaccensione dell’Albero della vita, l’apertura di Palazzo Italia e di alcune strutture del Cardo.

Dunque, un incontro tra musica e sport organizzato per raccogliere fondi nei giorni precedenti alla finale di Champions.

Il sogno originario, in realtà, era quello di ottenere piazza Duomo, ma l’operazione è sembrata subito complessa proprio per la vicinanza con la partita e i problemi legati alla sicurezza. Ecco, allora, che è spuntata l’idea dello spazio ex Expo con i suoi circa 11 mila posti tra il prato e le gradinate.

Il concerto di Bocelli segnerà l’avvio della fase post Expo, con l’utilizzo temporaneo, almeno fino al 2018, di una parte del sito in attesa dello sviluppo urbanistico definitivo dell’area.

Tutto, in fondo, almeno inizialmente ruoterà attorno al Cardo in quanto si partirà in modo soft in attesa che vengano sbloccati i fondi della Regione, con la mostra della Triennale.

Nei prossimi mesi, in attesa di un bando per trovare nel 2017 un gestore che organizzi un vero palinsesto, lo spazio Expo e il suo teatro all’aperto verrà utilizzato per singoli appuntamenti, come appunto il concerto.

Fonte: Repubblica.it