MILANO

MILANO: fondi del Patto di Milano sbloccati, il Comune apre dossier sui trasporti, prolungamenti e riqualificazione tecnologica delle linee metropolitane.

I primissimi fondi del Patto per Milano sono stati sbloccati dal Cipe (il Comitato per la programmazione economica) e Palazzo Marino è già pronto ad aprire dossier che riguardano soprattutto i trasporti. Con i 110 milioni stanziati dal governo, il Comune vuole cominciare dal prolungamento della metropolitana 5 fino a Monza (16 milioni), di quello della linea Rossa fino a Baggio (8 milioni).

Anche i lavori per la riqualificazione tecnologica della Verde (2,5 milioni) sono considerati prioritari per il Comune. Come è già accaduto per la M1 in vista di Expo, in futuro i treni potranno viaggiare con una frequenza maggiore, riducendo la distanza tra i passaggi dagli attuali due minuti a 90 secondi.

Con i fondi in arrivo inoltre l’amministrazione studierà il modo per collegare le gallerie della M4 a quelle della Gialla e ragionerà concretamente dell‘apertura anticipata rispetto alla conclusione di tutti i cantieri di un tratto inaugurale della Blu.

Il Patto per la Lombardia è stato valutato in 2,5 miliardi di euro e i disegni come l’allungamento delle metropolitane, rappresentano la fetta più importante.”Era fondamentale che queste risorse fossero approvate subito perché questo ci permette di iniziare le progettazioni. Adesso il percorso per arrivare ai cantieri è reale”, dice Marco Granelli.

Continua a leggere…